... questo e' il famoso Mattamondo che ho disegnato nel 1967 ...

Storia 4


... "Guarda qui. Questo e' il famoso Mattamondo che ho disegnato nel 1967 e che in linea di massima potrebbe oggi nella mia cittą' andare bene come 'casa degli incontri'. Questo edificio puo' in un certo senso ricordare 'l'agora' dei Greci e il 'pallottoliere' di Pitagora; qui infatti convergono tutti i cittadini e ciascuno deve ricevere e dare, via computer, tutte le informazioni necessarie alla vita della cittą'. La famosa macchinetta e' in grado di raccogliere, elaborare e determinare tutte le soluzioni possibili dei vari problemi, servendosi anche di un 'fondo comune' costituito dai vari cittadini. Infatti tutti avranno l'obbligo di tenere aggiornata, tramite computer, la propria situazione finanziaria, libera di crescere senza limiti, perche' piu' cresce, piu' serve al paese, dovendo ognuno versare una percentuale del proprio giro d'affari nell'apposito fondo comune. Cosi', non solo non si avrebbe piu' alcuna forma di evasione ma, grazie alla macchinetta, si conoscerebbe costantemente la situazione del paese, nonche' la possibilita' di intervenire. Ma soffermiamoci un momento sul progetto del Mattamondo. In questo progetto puoi effettivamente trovare di tutto; tutto lo scibile e' dentro qui e chiunque ne puo' mangiare quanto ne vuole e ne puo' fare partecipe il computer, che a sua volta elaborera' quanto gli chiederai: se va bene probabilmente il tuo parere sara' accettato e magari prescelto come 'norma universale' per tutti. Questa e' la democrazia del nostro tempo, figlia diretta e convenientemente educata della vera e umana anarchia, non di quella sfociata proprio nel principio opposto e cioe' nella statalizzazione fatta su misura per assecondare gli interessi di chi vuole andare al potere. L'anarchia, rimasta un sogno fino a questo secolo in quanto non poteva essere realizzata se non con l'educazione adeguata di tutti i cittadini (e tu capisci bene la difficolta' di educare un vigile, un intellettuale, un metalmeccanico, un letterato o un onorevole), e' oggi possibile in virtu' delle scoperte dell'uomo e quindi delle relative invenzioni; nel nostro caso il computer. Vedi? in natura esistono delle forze necessarie per la sopravvivenza delle quali non tutti gli uomini sono dotati: per sopperire alle deficienze, l'uomo ha inventato di tutto. Cosi' ha inventato l'educazione e la disciplina in soccorso all'intelligenza e le macchine e le armi in soccorso alle gambe e alle braccia ..."

da "La Cittą' Ideale" di Guglielmo Mozzoni

 

e-mail (mozzoni@cittaideale.it)

Indice


@Milano1998
Citta' Ideale
cittaideale.it
25-02-98